Verso il bilancio 2013: il punto della Vicesindaco Silvia Giannini

In questi giorni è stato elaborato il quadro preliminare delle entrate 2013 e si è avviata la discussione sul budget del prossimo anno e pluriennale. “I provvedimenti che si sono susseguiti da dicembre 2011 a quest’estate, per ultimo il decreto sulla spending review che ha comportato un’ulteriore riduzione delle risorse statali anche in corso d’anno, fanno sì che per il 2013 ci siano tagli complessivi di fondi provenienti dallo Stato (il Fondo Sperimentale di Riequilibrio, FSR) di 3,5 miliardi di euro a livello nazionale” spiega la Vicesindaco Silvia Giannini. “Per il Comune di Bologna la riduzione prevista per le entrate è di circa 40-42 milioni di euro, in gran parte imputabile proprio al taglio del FSR. Vi sono poi tutta una serie di altre voci, in più o in meno, come ad esempio meno trasferimenti da altri enti”.
Potrebbero però ancora esservi delle modifiche. La Legge di stabilità è, infatti, ancora in itinere. Il quadro è dunque ancora provvisorio. Il Comune di Bologna continuerà, come ha fatto fino ad ora, ad insistere nel confronto con il Governo affinché una serie di provvedimenti che sono particolarmente penalizzanti per i Comuni vengano rivisti. “Tramite l’Anci e anche direttamente abbiamo veicolato una serie di emendamenti alla legge di stabilità: confidiamo quindi ci siano delle modifiche: questi tagli continui rendono insostenibile la situazione per molti Comuni, e anche per il nostro” – aggiunge la Vicesindaco. “I comuni continuano a sopportare degli oneri di aggiustamento dei conti pubblici che sono superiori a quelli di tutti gli altri comparti della Pubblica Amministrazione”.

Lascia un commento

*I commenti postati sulle pagine del sito verranno moderati dalla redazione prima di essere pubblicati. Verranno cancellati tutti i messaggi contenenti insulti, offese, discriminazioni di qualsiasi genere o contenuti non attinenti ai temi di questo sito.